Varese,10 in arresto, pusher albanesi

0
90

**Polizia di Varese smantella banda di pusher albanesi: 10 arresti, sequestrati droga e armi**

Oggi, la Polizia di Stato di Varese, con il supporto di unità cinofile e pattuglie del Reparto Prevenzione Crimine di Milano, ha eseguito un’operazione contro una banda di pusher albanesi.

L’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata emessa dal GIP di Varese su richiesta della Procura della Repubblica di Varese. Sono stati arrestati 10 cittadini albanesi coinvolti nel traffico di droga a Varese e provincia.

### Indagine Avviata nell’Autunno 2023

Le indagini sono iniziate nell’autunno del 2023, quando la Squadra Mobile ha ricevuto segnalazioni su un pusher albanese.

Questo individuo era specializzato nella consegna porta a porta di dosi di cocaina.

Le informazioni, seppur limitate, hanno permesso alla polizia di rintracciarlo con la sua auto e sequestrare alcune dosi di droga dai suoi clienti.

### Svolta nell’Indagine

L’indagine ha accelerato quando il pusher è stato coinvolto in un incidente stradale. Un altro albanese, già noto per il suo coinvolgimento nel traffico di droga, è intervenuto per aiutarlo. Questo ha portato la polizia a scoprire abitazioni e garage collegati ai due fratelli, organizzatori del traffico di droga.

### Modus Operandi della Banda

I fratelli facevano entrare in Italia giovani connazionali con visto turistico. Questi ricevevano auto intestate fittiziamente, droga, cellulari e abitazioni. Per ogni dose venduta, ricevevano 5 euro. Per evitare l’intercettazione da parte delle forze dell’ordine, avevano organizzato una “sala operativa”. Qui, uno dei giovani riceveva tutte le richieste di droga via WhatsApp, inoltrandole ai pusher tramite altre piattaforme social anonime.

### Traffico Fuori Provincia

Parallelamente, i fratelli organizzavano il trasporto di grandi quantità di droga fuori provincia. Utilizzavano connazionali come autisti, con auto dotate di doppi fondi creati ad arte da un membro del gruppo. Questo operava in un garage sotterraneo anonimo.

### Sequestri e Arresti

In sei mesi di attività, sono stati arrestati due spacciatori del gruppo e sequestrati 1 chilogrammo di cocaina e 4 chilogrammi di hashish. La droga era nascosta in boschi per evitare che i pusher venissero trovati in possesso di troppe dosi durante i controlli. Sono stati anche deferiti in stato di libertà altri cinque soggetti. Questi agevolavano l’organizzazione intestandosi auto e denunciandone il furto in caso di controlli.

### Strategie di Copertura

Il gruppo sostituiva immediatamente i pusher “toccati” dalle forze dell’ordine, rimandandoli in Albania. Reclutavano nuovi pusher nei Balcani per mantenere il funzionamento del sistema. Dal 2021, i fratelli vendevano oltre 1000 dosi di droga ogni mese, a 50 euro ciascuna.

### Sequestri Finali

Durante l’esecuzione delle misure cautelari, sono stati sequestrati circa 50.000 euro in contanti, 7,4 chilogrammi di marijuana e 6 pistole. Un soggetto, destinatario solo di una perquisizione, è stato arrestato in flagranza di reato.

### Conclusioni

Questa operazione rappresenta un significativo successo per la Polizia di Varese. Ha permesso di smantellare una rete ben organizzata di traffico di droga, che operava con metodi sofisticati e una struttura ben definita. La collaborazione tra le varie unità della polizia ha dimostrato l’efficacia di un’azione coordinata contro il crimine organizzato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here